Come pulire gli interni dell’auto a fondo?

Pulire la nostra auto è importante quanto difficoltoso a volte. Oltre alla polvere, l’inquinamento e i peli di animali, sono molte le micropolveri e gli acari che possono accumularsi all’interno dell’abitacolo di un’auto.

Il 2020, con la pandemia mondiale di Covid-19, ci ha obbligati ad innalzare di molto la nostra soglia di pulizia e disinfezione per proteggere la nostra salute e quella dei nostri cari, non solo con la pulizia delle nostre mani, ma anche e soprattutto dei luoghi che frequentiamo quotidianamente. La nostra automobile spesso è un luogo di passaggio di tutta la famiglia e dei nostri animali domestici. Risulta quindi importante evitare che possa diventare un ricettacolo di virus e batteri oltre che, ovviamente, di sporcizia. La soluzione ottimale è una pulizia periodica e accurata degli interni dell’auto.

Utilizzando sia strumenti manuali che elettroutensili, si possono ottenere ottimi risultati per avere un abitacolo perfettamente pulito e sano. Detergere gli interni della tua auto non è certamente complicato, ma per ottenere una buona resa, è meglio seguire una tabella di marcia che ti renda possibile velocizzarne la pulizia, senza rinunciare ad una igienizzazione profonda.

Vediamo insieme tre punti fondamentali per procedere con metodo:

  • Portaoggetti e Cruscotto;
  • Vetri;
  • Tappetini e Tappezzeria;

Portaoggetti E Cruscotto

Tutti i portaoggetti ed il cruscotto della nostra auto, sono i primi ricettacoli di briciole, peli, capelli e allergeni. Per cominciare senza impedimenti quindi, libera l’abitacolo da tutti gli oggetti che possono essere di intralcio ad una pulizia profonda, sia essa con un aspiratutto o con panni in microfibra o cotone non abrasivo che con dei panni pulenti. Tutti gli oggetti come monete, tessere, cavetti carica batterie e quant’altro possono essere solo di intralcio.

Ti consiglio quindi di procedere con un potente aspirapolvere in tutti gli anfratti per cercare di asportare tutti i residui. Molti elettroutensili hanno la possibilità di montare panni in microfibra sugli accessori per poter passare direttamente sulle superfici in plastica, come il cruscotto, senza rovinarle. In alternativa si possono utilizzare ottimi panni lucidanti e cattura polvere direttamente passandoli su superfici e pertugi. Ti sconsiglio di usare lucidanti a base oleosa perché, pur donando un effetto lucido e nuovo al cruscotto, lo rendono appiccicoso e la polvere si poserà molto più rapidamente.

Nei portaoggetti può essere un’ottima idea, dopo aver pulito, inserire dei sacchetti di plastica o delle apposite coperture in commercio, così che periodicamente basti gettarli e garantire una maggior e duratura pulizia.

Vetri

Per garantire una perfetta visibilità e avere una pulizia a regola d’arte, è molto importante pulire tutti i vetri interni della nostra auto. Anche se il metodo più semplice potrebbe sembrare la pulizia con semplice acqua, in commercio esistono molti prodotti dedicati ai vetri dell’auto, che a differenza di quelli utilizzati per i vetri di casa, non devono assolutamente contenere ammoniaca, in quanto rischierebbero di opacizzare i vetri.

Utilizzare macchinari che sfruttano il potere del vapore con appositi utensili ed accessori garantirà una disinfezione profonda, garantendo una sgrassatura ottimale delle superfici pur rispettandole. Se i vetri interni dell’auto non dovessero presentare macchie di grasso, è possibile pulirli con acqua e un buon panno in microfibra.

Qualsiasi sia il metodo che sceglierai, utilizzando o meno strumenti manuali o a vapore, è importante sottolineare l’importanza di usare sempre prodotti specifici per interni auto.

Ultimo, ma non meno importante, fai attenzione agli angoli dei finestrini e alle guarnizioni, possono essere particolarmente insidiosi!

Tappetini E Tappezzeria

I tappetini e la tappezzeria possono essere i più ostici da pulire. Se infatti le superfici di plastica o di vetro sono facilmente igienizzabili, i tessuti e le pelli possono essere state sporcate e macchiate con cibi, bevande e altri liquidi.

Prima di tutto è importante rimuovere i tappetini, sia quelli in gomma che in tessuto, per poterli lavare con detergenti appositi e per poterli lasciar asciugare adeguatamente.

Per i sedili, e più in generale per le superfici in tessuto, dopo averli adeguatamente aspirati con un potente aspiratutto, possiamo percorrere due principali strade:

  • Olio Di Gomito: Attraverso l'utilizzo manuale di spazzole, spugne e adeguati detergenti idrosolubili o a secco, potremmo ottenere un’ottima pulizia degli interni con un po’ di pazienza e di impegno. Se infatti un macchinario può coprire superfici più ampie, trattando manualmente macchie ostinate, sfruttando piccole spazzole e detergenti spruzzati direttamente sul tessuto, si otterranno risultati più mirati. Per le superfici di pelle, sia essa naturale che sintetica, è sempre consigliabile detergerle a mano in quanto questo tipo di superfice delicata necessita di molta attenzione;
  • Aspiratori Solidi E Liquidi A Vapore: la tecnologia ci viene in soccorso, non solo permettendoci una pulizia rapida e con meno dispendio di energie, ma igienizzando in maniera profonda tutti i tessuti, lavando e aspirando i liquidi e la sporcizia immediatamente. Questo è il metodo sicuramente più adatto per poter eliminare Virus, batteri ed eventuali allergeni.

In ogni caso è sempre consigliato utilizzare prodotti studiati per i tessuti e le pelli per non rischiare di rovinare le tappezzerie. Per quest'ultime, soprattutto per quelle naturali, è bene usare un panno pulito e non abrasivo per non rovinarne la naturale lucentezza.

Pulire con frequenza gli interni della nostra autovettura, ti permetterà di farlo con meno dispendio di energie e mantenere l'abitacolo purificato e lindo.

X