Soffiatore per foglie: elettrico, a scoppio o a batteria?

Soffiatore per foglie: che cos'è e a cosa serve?

Dedicarsi alla cura del giardino si traduce concretamente in tante cose. C'è la potatura degli alberi e delle siepi, irrigare piante e fiori, fare disinfestazione contro parassiti e funghi e molto altro. Una delle attività più basilari e semplici è radunare e raccogliere le foglie. La tradizione impone pazienza e olio di gomito perché occorre darsi da fare con secchio e rastrello.

Ma ad oggi non è più l'unica opzione disponibile. C'è un'opportunità molto più veloce e comoda: il soffiatore per foglie. Questo attrezzo da giardinaggio permette, con un potente getto d'aria, di soffiare (ovviamente) le foglie e raccoglierle in un punto specifico, pulire grondaie e addirittura pulire dei mobili esterni da giardino.
È molto meglio usufruire di un soffiatore per foglie perché si risparmia molto tempo prezioso faticando molto meno. Due vantaggi da tenere sempre bene in considerazione.

Tuttavia, esistono diversi tipi di questo strumento da giardinaggio ed è molto importante sapere qual'è quello che meglio risponde alle proprie esigenze. Come fare? È semplice: basta ricordarsi alcuni criteri che orienteranno la vostra scelta. Le cose da tenere sempre a mente sono:

  • che superficie dovete coprire? (un ampio giardino in pianura o un piccolo spazio verde con un forte dislivello? )
  • che performance pretendete dal soffiatore?
  • siete sensibili all'inquinamento degli strumenti che usate? (alcuni soffiatori per foglie inquinano meno di altri)
  • che peso siete disposti a sopportare e maneggiare? (se si hanno problemi di schiena sarà, per esempio, importante orientarsi verso un soffiatore relativamente leggero)

 

Il soffiatore per foglie elettrico

Quello elettrico è un soffiatore che ha come caratteristica principale la leggerezza. Pesa molto poco (dai 3 kg ai 6 kg circa). È quindi l'ideale se personalmente non si riesce a lavorare con uno accessorio pesante e si predilige uno strumento di giardinaggio più maneggevole.
L'altro punto di forza dei soffiatori elettrici è che sono molto silenziosi e il loro utilizzo si rivela quindi perfetto per le zone domestiche o urbane in cui l'inquinamento acustico non può superare una certa soglia. Inoltre, i soffiatori elettrici inquinano pochissimo: un'altro punto in loro favore.
Concludendo, questo tipo di soffiatore non necessita di una particolare manutenzione ma, unica nota dolente, per funzionare necessita di un filo collegato a una fonte di energia elettrica. Da un lato questo è un vantaggio perchè permette un'attività ininterrotta ma se si vuole percorrere un'ampio spazio verde, il filo potrebbe non essere abbastanza lungo o, peggio, incastrarsi in mezzo a arbusti o radici degli alberi.
Il soffiatore elettrico è quindi l'ideale per piccoli/medi spazi verdi.

 

Il soffiatore per foglie a scoppio

Si parte con un difetto: sono molto pesanti (dai 4 kg ai 18 kg). Questo aspetto viene lievemente risolto tramite la dotazione di una cinghia o un'imbracatura per facilitare il trasporto dell'attrezzo. I soffiatori a scoppio sono molto più rumorosi di quelli elettrici e c'è bisogno di una manutenzione ma sono molto utili quando si ha a che fare con una superficie superiore ai 1000 ma inferiore ai 2000 metri quadrati (in quest'ultimo caso infatti, percorrere uno spazio così ampio con uno strumento così pesante, non è il massimo).
C'è da dire però che se tralasciamo la pesantezza e la rumorosità, i soffiatori per foglie a scoppio sono molto potenti e dotati di una notevole autonomia. Per questi motivi sono più performanti e adatti ad attività intensive. Per gli stessi motivi hanno anche un costo più alto rispetto a quelli a batteria o elettrici.

 

Il soffiatore per foglie a batteria

Tra gli strumenti per pulire il giardino, citiamo anche il soffiatore a batteria che si dimostra talmente leggero che lo si può usare con una mano sola (in generale non si superano i 4 kg). È silenzioso ed estremamente maneggevole. Dato che non ci sono né cavi da collegare né serbatoio da riempire con del carburante, è il soffiatore per foglie ideale per piccoli lavori saltuari. La potenza del getto d'aria varia, ca va sans dire, a seconda del tipo di batteria che, nei casi migliori, arriva a toccare un'autonomia di addirittura tre ore.

 

In sintesi, come sempre, ricordatevi di valutare bene le peculiarità di ogni modello e cercate sempre di farle combaciare il più possibile con le vostre esigenze. Qualsiasi tipo di soffiatore per foglie decidiate di adoperare, ricordate che la fatica sarà sicuramente minore della combo tradizionale "secchio+rastrello" per pulire il giardino.

X