Vernice antiruggine: come verniciare un cancello in ferro

Verniciare un cancello che si presenta con diverse parti ricche di ruggine rappresenta l'operazione basilare che deve essere svolta qualora si voglia apportare una sostanziale modifica estetica allo stesso cancello.

Ecco come procedere, in modo corretto, affinché sia possibile rimuovere questi particolari inestetismi che rendono il cancello meno piacevole del previsto.

Gli abiti per verniciare il cancello

Per verniciare un cancello in ferro, facendo in modo che la ruggine possa essere correttamente rimossa, occorre munirsi di una serie di capi d'abbigliamento che permettano di svolgere la suddetta procedura senza alcuna difficoltà, facendo in modo che la paura di sporcarsi sia totalmente assente.

Per questo motivo è bene dotarsi di una tuta vecchia o di abiti da lavoro che, anche se sporcati o danneggiati, non comportano alcun tipo di conseguenza negativa.

Sarà inoltre necessario munirsi anche di guanti affinché sia possibile evitare di sporcarsi le mani e dover trascorrere l'intero pomeriggio a rimuovere i residui di vernice dalle proprie mani.

Ovviamente occorre anche preparare, in maniera adeguata, l'intera area dove si trova il cancello affinché l'operazione di verniciatura possa essere svolta senza grosse difficoltà.

Come preparare la zona dove bisogna verniciare

Per fare in modo che le operazioni di verniciatura del cancello possano essere svolte in maniera sicura e piacevole, occorre semplicemente preparare l'intera area in maniera tale che sia possibile svolgere le procedure senza poi doversi focalizzare sulla pulizia delle superfici dove, magari, ha colato la tinta.

Per tale motivo è sempre bene porre un telo sotto il cancello, in modo tale che ogni eventuale errore durante l'utilizzo della vernice possa essere attentamente prevenuto.

Grazie a questa semplice operazione preliminare sarà dunque possibile prendersi cura del cancello e fare in modo che lo stesso possa essere verniciato in maniera perfetta, senza rischiare di dover fronteggiare delle situazioni complesse che possono peggiorare con lo scorrere del tempo e rendere l'operazione di verniciatura dello stesso cancello meno piacevole del previsto.

Ma vediamo ora, nello specifico, come si deve effettuare l'operazione e rendere il cancello con ruggine nuovamente perfetto sotto il punto di vista estetico come se questo fosse stato appena acquistato e installato presso la propria proprietà.

Pulire il cancello in ferro e rimuovere la ruggine

Prima di dare la passata di vernice al cancello, la rimozione della ruggine rappresenta l'operazione fondamentale che deve essere svolta affinché questa non si palesi nuovamente, evitando inoltre di sprecare i prodotti per intervenire direttamente sullo stesso cancello.

La procedura basilare che deve essere svolta in questa circostanza consiste nel preparare un secchio con acqua tiepida e aceto, che rappresenta una sostanza in grado di rimuovere correttamente ogni singolo residuo di vernice presente nello stesso cancello.

Dopo aver lavato con cura il cancello, il quale deve essere pulito e privo di ogni traccia di sporcizia residua, occorre semplicemente bagnare un panno con l'acqua e aceto per poi strofinarlo leggermente sulle diverse parti in ferro del cancello che si presentano con la ruggine.

Questa procedura permette di rimuovere la stessa in maniera ottimale, evitando quindi che tale imperfezione possa essere ulteriormente presente nello stesso.

Per le zone maggiormente difficili da trattare occorre sfruttare una spazzola ferrata: sarà necessario strofinare la zona dove si trova la ruggine che, a contatto con l'aceto, sarà rimossa in brevissimo tempo e senza dover compiere delle grosse procedure difficoltose.

Svolta la pulizia del cancello, questo deve essere completamente lavato con un getto d'acqua: in questo modo gli eventuali residui di ruggine verranno totalmente rimossi dall'intera superficie dello stesso cancello, lasciando quindi spazio solo ed esclusivamente alla pulizia e soprattutto alla possibilità di verniciare con cura il cancello in ferro.

Prima di svolgere l'operazione principale, ovvero dare una mano di vernice allo stesso cancello, è suggerito lasciarlo asciugare affinché l'acqua sia totalmente rimossa e non crei problematiche durante l'utilizzo della vernice.

Levigare con cura il cancello

Spesso, i cancelli in ferro soggetti alla ruggine, tendono a perdere parte della vecchia vernice.

Per tale motivo, prima di utilizzare quella nuova e dare una seconda vita al proprio cancello, è suggerito rimuovere ogni residuo della vecchia tinta e le eventuali schegge di metallo che possono rendere l'operazione maggiormente complessa.

Utilizzando un foglio di carta abrasiva, sarà necessario procedere con la rimozione dei residui della lavorazione precedente, prestando ovviamente il massimo livello d'attenzione affinché ogni residuo di ruggine possa essere correttamente rimosso.

Sarà opportuno usare anche una spazzola metallica che deve essere strofinata in quelle zone dove si nota la vernice che lentamente si sta scrostando.

Anche in questo caso pazienza e massima attenzione dovranno essere applicate durante la fase di lavorazione affinché sia possibile avere l'occasione di rimuovere completamente ogni singola parte residua della lavorazione precedente.

Infine bisogna dare una seconda lavata al cancello, in maniera tale che ogni traccia di tinta possa essere correttamente rimossa e si possa ottenere un risultato finale ottimale.

Soltanto dopo aver trattato il cancello in questo modo è possibile procedere con la nuova verniciatura, evitando quindi che gli eventuali residui di sporcizia, ruggine e vecchia vernice possano avere un impatto negativo sulla lavorazione che si deve compiere.

Il primer antiruggine per il cancello in ferro

Per fare in modo che il cancello possa essere verniciato in maniera ottimale e si possano evitare delle complicanze di ogni genere, occorre applicare il primer antiruggine il quale serve appunto per prevenire che sullo stesso cancello si palesi nuovamente la ruggine.

In questo caso è opportuno utilizzare sia un pennello di grandi dimensioni, per le zone della base e quelle maggiormente spaziose del cancello, così come quello di piccole dimensioni, per poter effettuare il lavoro anche nelle piccole parti del cancello, ovvero inferriate e altre, che possono essere complesse da raggiungere e trattare.

Il pennello deve essere bagnato col primer per poi essere passato sul cancello, utilizzando sempre lo stesso verso affinché sia possibile stendere lo stesso primer ed evitare che cambi di direzione possano essere facilmente individuati sulla superficie del cancello.

Il primer deve essere correttamente disteso affinché ogni singola parte del cancello possa essere protetta dalla nuova formazione della ruggine.

Una volta che questo prodotto viene applicato sul cancello, occorre attendere che questo sia completamente asciutto, affinché sia poi possibile passare la vernice sullo stesso ed evitare imprecisioni di ogni tipologia.

Verniciare il cancello in ferro

A questo punto è necessario procedere col verniciare il cancello: qualora venga utilizzata una vernice antiruggine il prime potrà non essere utilizzato visto che questo prodotto riesce a offrire anche la protezione contro la ruggine stessa.

Questa deve essere utilizzata a piccole quantità, affinché il cancello possa assorbirla correttamente: il pennello deve essere sfruttato sempre nella medesima direzione proprio per evitare che si possano notare cambi di direzione che creano un contrasto a lavoro finito.

Dopo aver dato la prima mano di vernice antiruggine, oppure di quella classica qualora si sia utilizzato il primer, occorre far asciugare il cancello: qualora vi fossero delle imperfezioni sarebbe impossibile notarle non appena aver passato la vernice.

Dare una seconda mano rappresenta la scelta ideale sia per correggere le eventuali imprecisioni sia per poter fortificare il cancello, ovvero evitare che la ruggine si possa nuovamente palesare.

Una volta che il cancello viene correttamente verniciato bisognerà rimuovere i teli dalla superficie dove si trova lo stesso, dato che il lavoro può essere definito come concluso.

Ecco quindi come verniciare correttamente un cancello in ferro.

X